la nostra storia

La Fondazione è stata costituita nel 1992 come ente autonomo ed indipendente su iniziativa di intellettuali e docenti universitari pugliesi con l’obiettivo di conservare e tutelare la memoria democratica pugliese con riferimento alle esperienze politiche e sindacali del movimento operario del Novecento e ai movimenti giovanili e democratici del periodo postbellico. Nel 1994, con decreto n. 67 del 9 febbraio del presidente della Giunta regionale, la Fondazione ha ottenuto il riconoscimento giuridico come Ente morale. Dal 1974 alla fine degli anni Ottanta aveva svolto le sue attività come Sezione pugliese dell’Istituto Gramsci, costituendo la biblioteca e l’archivio del movimento operaio e democratico pugliese, sviluppando numerose iniziative di ricerca e di studio, organizzando convegni di rilevanza nazionale e internazionale, sia su tematiche di carattere nazionale che su questione di carattere meridionale e regionale. La Fondazione acquisì, quindi, l’emeroteca, la biblioteca (15.000 monografie) e l’archivio dell’ex Istituto Gramsci – Sezione pugliese. Attualmente la Fondazione è ospitata presso i locali della Sezione Scalera-Lamacchia della Biblioteca provinciale “Santa Teresa dei Maschi”.

In questa sede è conservata parte dell’emeroteca, che consta di annate complete di alcuni dei maggiori quotidiani nazionali (l’Unità, il Manifesto, l’Avanti!, il Popolo, il Sole 24 ore), testate periodiche (Rinascita, il Contemporaneo, l’Espresso ecc.), rassegne di studi storici, socio-economici, politici e letterari, collezioni di pubblicistica antifascista degli anni Venti e Trenta, riviste di area sindacale riguardanti il movimento operaio e contadino nel Novecento. Parte della Sezione Scalera-Lamacchia è destinata all’archivio, la cui documentazione riguarda l’attività del PCI, in particolare del Comitato regionale pugliese, delle Federazioni provinciali di Bari e di Brindisi, delle Sezioni di Canosa e di Gravina e di alcuni dirigenti locali. Sono custoditi inoltre fondi archivistici prodotti da soggetti politici della sinistra extraparlamentare attivi a Bari negli anni Settanta e Ottanta (Circolo Lenin, Comitato antimperialista antifascista, Lega democratica degli studenti, PdUP e Partito comunista d’Italia marxista-leninista).

Direttore

Organigramma

Statuto